Allianz chiude anno in crescita

Il gruppo assicurativo tedesco Allianz ha reso noto di aver registrato, nel corso del 2016, un utile netto di 6,9 miliardi di euro, in aumento del 4 per cento rispetto a quanto non fosse riuscita a ottenere l’anno precedente, pur a fronte di ricavi in calo del 2,2 per cento a 122,4 miliardi di euro. Merito anche (e soprattutto) del contributo dell’utile del quarto trimestre, che è giunto a quota 1,7 miliardi di euro, in aumento del 23 per cento rispetto al dato dello stesso periodo del precedente esercizio.

Peraltro, si noti come il risultato conseguito dal gruppo tedesco sia al di sopra delle stime di consenso, che erano invece orientate su un livello di utili pari a 1,62 miliardi di euro. A proposito di contributi importanti, non si può certamente sottovalutare quello della controllata Pimco, che negli ultimi tre mesi dello scorso anno ha garantito flussi in entrata per 5,9 miliardi di euro, con un rapporto costi / ricavi che è pertanto migliorato al 59,9 per cento, contro il target del 60 per cento che Allianz aveva posto per il 2016.

Per quanto attiene l’intero 2016, l’utile operativo è migliorato dello 0,9 per cento a 10,8 miliardi di euro. Sul fronte patrimoniale, il coefficiente Solvency II è giunto a quota 218 per cento dal 200 per cento di fine 2015.

Sulla view 2017, Allianz ha già ricordato di stimare di raggiungere un livello di utile operativo di 10,8 miliardi di euro nel corso dell’esercizio, con un range di tolleranza di circa 500 milioni di euro, in più o in meno rispetto alla previsione centrale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*