Come funziona il franchising

mc donaldsIl franchising è un buon metodo per avviare una nuova attività partendo con le migliori premesse possibili. Non tutti conoscono come funziona questo tipo di affiliazione, che consente a chiunque di aprire un’attività commerciale di vario tipo, riuscendo ad avviarla in tempi brevi e ad avere successo. Per maggiori informazioni riguardo al franchising il sito lavoroefranchising.com offre moltissimi interessanti articoli.

Il franchising

L’attività di franchising, in italiano affiliazione, consiste nella possibilità di aprire un’attività sfruttando il marchio di un’azienda. Per ottenere la possibilità di sfruttare questo marchio è in genere necessario sborsare una cifra d’ingresso, la cui consistenza dipende essenzialmente dal franchisor e dal tipo di contratto che si stipula con esso. Il franchisee si impegna a rivendere i prodotti del franchisor e, in genere, esclusivamente quelli, approfittando però di una serie di interessanti servizi. Il franchisor infatti possiede sufficienti conoscenze per far funzionare la nuova impresa, e si impegna a condividerle con il suo affiliato, in modo da garantirgli maggiori possibilità di successo.

La cifra da spendere

Aprire un’attività costa, sempre. Nel caso del franchising oltre alle spese burocratiche e logistiche, ad esempio l’affitto dello spazio necessario per lavorare, è in genere necessario anche riconoscere una certa cifra iniziale al franchisor. L’ammontare di tale cifra dipende da una serie di fattori, il principale dei quali è il marchio a cui ci si rivolge. Il franchisor infatti è libero di richiedere al suo affiliato quanti soldi vuole, che in genere sono da ritenersi spese per l’utilizzo del marchio di proprietà del franchisor, ma anche per la pubblicità e i servizi che ci garantisce. In alcuni casi è obbligatorio anche pagare periodicamente delle royalties, ossia dei soldi dovuti sugli utili derivati dall’attività stessa. Alcuni franchisor richiedono anche il pagamento di ulteriori cifre, come se si trattasse di una sorta di canone mensile. Tutte queste richieste sono esplicitate nel contratto inziale, conviene quindi verificarle prima di firmare.

Cosa offre il franchisor

Chi avvia un’attività di franchising però non deve solo pagare una cifra di ingresso, può anche godere di una serie di vantaggi. Il primo consiste nella possibilità di sfruttare il marchio del franchisor, che ci consente di avviare un’attività con un nome già ben conosciuto. Per fare un esempio, un discorso è aprire una gelateria “da Stefano”, un altro è aprire un punto vendita di “Grom”, o della “pecora nera”, nomi già noti, che da soli attirano un’ampia clientela.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*