Errori in cucina: come cucinare correttamente la pasta

pastaPensi di saper cucinare correttamente un piatto di pasta stellato, a casa tua? Come ben sai, questo alimento, nel nostro paese è considerato “sacro” ed “inviolabile”. Vediamo, quindi, quali sono gli errori più comuni che si commettono in cucina.

Prima di tutto, partiamo dalla base: la scelta della pasta. Quando andate al supermercato optate per un tipo trafilato in bronzo. Quest’ultima, infatti, è maggiormente porosa e trattiene ancora di più il condimento. Parlando di pasta, poi, dobbiamo tenere bene a mente che ogni tipo ha un condimento da abbinare.

Nello specifico: la pasta rigata trattiene il condimento, mentre quella lunga è adatta per salse più liquide. Non solo: quella a spirale è adatta per una buona salsa al pomodoro, mentre quella corta e cava è ideale per i ragù meno omogenei e cremosi.

Passiamo, quindi, alla cottura della pasta: ricordatevi di riempire la pentola con sufficiente acqua. In questo modo eviterà di scuocersi. La proporzione da tenere a mente è semplice: ogni 100 grammi di pasta aggiungete in pentola 1 litro di acqua.

E non dimentichiamoci del sale: quando accendiamo il fornello, la nostra pentola dovrà contenere acqua già salata. A questo proposito, ricordatevi che un cucchiaino di sale (ovvero circa 7 grammi) è sufficiente per 100 grammi di pasta.

Infine, durante questa fase, evitate di aggiungere l’olio all’acqua: oltre ad essere uno spreco inutile, non serve assolutamente a nulla. Già, perché di sicuro non le darà più sapore.

Attenzione, però: se volete una pasta perfetta, ricordatevi di controllare con cura la cottura. A questo proposito, seguite le indicazioni presenti sulla confezione. Solo una piccola indicazione: una pasta troppo cotta (e quindi scotta) non solo non è buona da mangiare, ma fa male al nostro corpo.

Infine, passiamo all’ultima fase: scoliamo la nostra pasta. Evitate, in quest’ultimo step, di passarla sotto l’acqua fredda. Nel farlo, infatti, eliminerete dalla pasta tutto l’amido e il condimento farà fatica ad amalgamarsi.

Insomma, pochi step vi faranno portare a tavola un piatto semplice, ma molto gustoso!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi