Petrolio oltre 50 dollari al barile

Buon ulteriore incremento per i mercati petroliferi, con gli investitori finanziari che evidentemente si dimostrano sempre più ottimisti sull’evoluzione della domanda del greggio o, almeno, lo fanno quanto basta per poter permettere al Wti di riguadagnare la soglia dei 50 dollari al barile, abbandonata a suo tempo.

Il riferimento petrolifero statunitense ha così superato la soglia (tecnica e psicologica) dei 50 dollari, salendo la scorsa settimana poco sotto quota 51 dollari. Tuttavia, le prese di beneficio sul finale hanno prevedibilmente ridimensionato i rialzi. La chiusura è stata dunque nuovamente sotto la soglia dei 50 dollari, mentre il Brent conferma il suo gap di circa 5 dollari la barile, sfiorando i 56 dollari, il massimo da aprile, e ricollocandosi poi su più miti consigli.

Per quanto concerne le determinanti dei movimenti di mercato, a sostenere gli acquisti sono soprattutto i segnali di riequilibrio dello stesso mercato del greggio, evidenziati nei giorni scorsi dall’Opec e ancora di più dall’Aie, secondo cui la domanda petrolifera sta crescendo al ritmo più rapido da circa due anni a questa parte, e lo stock si sta gradualmente riducendo.

Mancano tuttavia altri rialzisti importanti che potrebbero prolungare la scia dell’attuale trend. Intanto, la produzione Usa dopo gli uragani è risalita a quota 9,4 milioni di barili al giorno, dimostrandosi pertanto in grado di dimenticare lo shock subito dagli eventi drammatici che hanno colpito ampie aree degli States ricche di giacimenti e di industrie, e candidandosi per un ritorno alla normalità che oramai sembra essere abbastanza prossimo. Se il Wti consoliderà la salita oltre 50 dollari potrebbe peraltro incoraggiare gli operatori dello shale oil, che di recente avevano smesso di incrementare il numero di trivelle, probabilmente in attesa di andare incontro a soglie di prezzi in grado di rendere più conveniente le proprie attività.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*