Poste Italiane chiude 9 mesi in linea con le attese

Poste Italiane ha annunciato di aver chiuso i primi 9 mesi dell’anno con un utile netto consolidato di 724 milioni di euro, con una flessione del 10,3 per cento, e ricavi in crescita a 26,3 miliardi di euro, in incremento del +2 per cento rispetto a quanto maturato nel corso dell’anno precedente. Il risultato operativo consolidato è invece stato pari a 1,17 miliardi di euro (-1,7 per cento anno su anno).

Per quanto concerne gli altri dati di periodo, Poste Italiane ha annunciato che le masse in gestione sono aumentate del 2,5 per cento a 505 miliardi di euro, e che questo valore ha beneficiato principalmente di una crescita della raccolta diretta BancoPosta sui conti correnti e delle riserve tecniche del comparto assicurativo Vita. Sulla flessione dell’utile netto ha pesato la partecipazione in Alitalia.

Tra gli altri dati trimestrali usciti nelle stesse ore ci soffermiamo brevemente su quelli di Leonardo (ex Finmeccanica), con la società che ha annunciato di aver chiuso i primi 9 mesi del 2017 con ricavi di esercizio stabili a 8 miliari di euro, con nuovi ordini pari a 8 miliardi di euro, in rialzo del 5 per cento, un EBITDA pari a 703 milioni di euro, in calo del 5,8 per cento su base annua.

Infine, alla luce dei risultati raggiunti, in particolare nella divisione elicotteri, Leonardo ha rivisto gli obiettivi per fine anno con un EBITDA 2017 pari a 1,05 / 1,1 miliarrdi di euro contro precedenti 1,25 / 1,3 miliardi di euro, ricavi a 11,5 / 12 miliardi di euro da circa 12 miliardi di euro e nuovi ordini a 12 miliardi di euro da 12 / 12,5 miliardi di euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*