Attacchi di panico: i sintomi

panicGli attacchi di panico sono degli intensi episodi di paura e timore, scatenati da motivazioni di diversa tipologia, durante i quali chi ne soffre segue una particolare sequenza di eventi repentini, che possono perdurare per svariati minuti. I sintomi degli attacchi di panico sono molti, alcuni si presentano sempre, altri solo in alcuni casi particolari.

Principali sintomi degli attacchi di panico

Gli attacchi di panico, o crisi di ansia, si manifestano più o meno in modo simile per diversi pazienti. Tipicamente il principale sintomo è una paura generalizzata, che può sfociare anche in terrore di morire o che avvenga un evento nefasto ineluttabile. Molte persone che soffrono di crisi di panico sono ricoverate in ospedale perché si teme un attacco cardiaco o un’ulcera. I principali sintomi sono infatti dolore al petto, tachicardia, tremore diffuso a tutto il corpo, sensazione di non riuscire a respirare. Oltre a questi sintomi si possono verificare anche nausea, vampate di calore, ma di testa, debolezza, vertigini, la gola che sembra stretta in una morsa, con conseguente difficoltà a deglutire. I sintomi possono presentarsi tutti insieme, o solo alcuni di essi, cosa che può rendere assai difficile la comprensione del problema, anche per dei sanitari esperti.

Le cause

Le motivazioni per cui una persona comincia a manifestare attacchi di panico non sono ancora chiari. In linea generale la maggior parte dei pazienti sviluppano questo tipo di disturbo durante periodi di particolare stress, o in prossimità di eventi spiacevoli o intensi. Alcuni studi sembrano puntare il dito sulle cause genetiche, si tratterebbe quindi di una sorta di malattia ereditaria. Altre ricerche invece hanno evidenziato come chi soffre di attacchi di panico mostri delle particolari modificazioni nel funzionamento di alcune parti del cervello, che portano i soggetti a sviluppare una risposta emotiva esageratamente eccessiva in alcune situazioni che percepiscono di pericolo o rischiose per la loro vita.

La cura

Visto che le cause degli attacchi di panico e delle crisi di ansia non sono ancora note, è difficile trovare una cura che funzioni con tutti i pazienti affetti da questo tipo di disturbo. In genere si tende a prediligere la terapia cognitivo comportamentale, anche se in con alcuni pazienti è necessario giungere all’utilizzo di alcuni farmaci. Si tende anche a cercare di comprendere quali siano i fattori scatenanti dell’attacco di panico, per permettere al soggetto che ne soffre di circoscrivere il problema e di riconoscere chiaramente quali siano i fattori di rischio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi