Come curare la propria igiene orale

4 chair-2584260_1920Avere un’adeguata cura della propria igiene orale è fondamentale per prevenire patologie e problematiche del cavo orale che, a lungo termine possono causare sintomi dolorosi o addirittura la caduta dei denti. Lavare i denti, usare il collutorio ed il filo interdentale tre volte al giorno può essere decisivo per evitare l’insorgere di patologie. Ovviamente accanto ad un’adeguata igiene orale è fondamentale effettuare periodici controlli da uno specialista, almeno una o due volte all’anno per valutare lo stato di salute della propria bocca e la sussistenza di eventuali patologie. Effettuare periodicamente una visita presso un dentista Frosinone, o altre città è fondamentale per mantenere sotto controllo la salute del tuo cavo orale.

L’igiene orale domiciliare

Per avere una corretta igiene orale a casa tua è comunque necessario avere strumenti adeguati. Il primo alleato della tua igiene orale è lo spazzolino, utilizzato tre volte al giorno dopo i pasti per rimuovere i residui di cibo e prevenire la formazione della placca. È fondamentale scegliere uno spazzolino delle dimensioni adeguate alla propria bocca, uno spazzolino troppo grande infatti potrebbe danneggiare le gengive, e con le setole morbide. Quando ci si spazzola i denti bisogna spazzolare sempre dalla gengiva verso il dente con una specie di movimento rotatorio, sia superiormente che inferiormente , in modo da eliminare la placca che si forma tra i denti e le gengive e che, se non correttamente eliminata, potrebbe diventare tartaro.

Successivamente all’utilizzo dello spazzolino bisogna utilizzare il filo interdentale in quanto con lo spazzolino non è possibile eliminare tutti i residui di cibo e la placca che si forma tra i denti. Il filo interdentale andrebbe utilizzato almeno una volta al giorno.

In ultimo vi è il collutorio che oltre a lasciare un aroma fresco in bocca può servire ad evitare che la placca si riformi e può eliminare molti dei batteri presenti nella bocca, prevendendo quinti possibili infiammazioni batteriche.

Pulizia dei denti dal dentista

Una corretta igiene orale domiciliare è fondamentale per prevenire patologie della cavità orale, ma  ogni sei mesi al massimo è comunque necessario sottoporsi ad un controllo presso uno specialista per effettuare una più approfondita pulizia dei denti. Infatti anche con l’utilizzo quotidiano dello spazzolino non si può eliminare totalmente la formazione della placca e del tartaro. Il dentista grazie all’utilizzo di particolari strumenti riesce ad eliminare tutti i residui che possono diventare nocivi per la propria salute orale. Una visita di controllo andrebbe effettuata circa ogni sei mesi in modo da essere certi di evitare future complicanze, questo soprattutto in età giovanile, quando i denti si stanno ancora formando ed è possibile intervenire con maggiore facilità ed efficacia sui difetti presenti, come ad esempio il palato stretto. La pulizia dei denti è comunque un procedimento indolore e che può durare dai 45 minuti ad un’ora, a seconda delle condizioni del cavo orale del paziente e degli interventi che si renderanno necessari.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi