Il digiuno intermittente è pericoloso?

vegetables-1212845_960_720Il digiuno intermittente è uno dei percorsi più fruiti per perdere peso. Ma è pericoloso o no?

Fermo restando che consigliamo tutti coloro i quali fossero interessati a strutturare un percorso di dimagrimento solo ed esclusivamente in compagnia di un nutrizionista, di seguito ci sono tre punti si cui prestare attenzione.

Può indurti a mangiare troppo

C’è una forte spinta biologica a mangiare troppo in seguito a periodi di digiuno perché gli ormoni dell’appetito e il centro della fame nel cervello vanno in sovraccarico quando si è privati del cibo.

È nella natura umana che le persone vogliano premiarsi dopo aver fatto un lavoro molto duro, come l’esercizio fisico o il digiuno per un lungo periodo di tempo, quindi c’è il pericolo di indulgere in abitudini alimentari malsane nei giorni di non digiuno“, dice il dottor Frank Hu, presidente del dipartimento di nutrizione alla Harvard T.H. Chan School of Public Health.

Uno studio del 2018 ha scoperto che due effetti comuni delle diete ipocaloriche – metabolismo rallentato e aumento dell’appetito – sono altrettanto probabili quando le persone praticano il digiuno intermittente che quando tagliano le calorie ogni giorno. E negli studi sulle diete limitate nel tempo, si stanno accumulando prove che mangiare in modo disallineato rispetto al ritmo circadiano di una persona (il naturale schema giornaliero del tuo corpo) può portare a problemi metabolici.

Il digiuno intermittente può far perdere troppo peso agli anziani

Sebbene il digiuno intermittente è promettente, ci sono ancora meno prove sui benefici o su come il digiuno potrebbe influenzare gli adulti più anziani. Gli studi sull’uomo hanno esaminato per lo più piccoli gruppi di adulti giovani o di mezza età solo per brevi periodi di tempo.

Ma sappiamo che il digiuno intermittente potrebbe essere rischioso in alcuni casi. “Se sei già marginale per quanto riguarda il peso corporeo, sarei preoccupato che tu perda troppo peso, il che può influenzare le tue ossa, il sistema immunitario generale e il livello di energia“, dice la dietista Kathy McManus, direttore del Dipartimento di Nutrizione al Brigham and Women’s Hospital, affiliato a Harvard.

Può essere pericoloso se stai prendendo alcuni farmaci

Se vuoi provare il digiuno intermittente, assicurati di discuterne prima con il tuo medico, dice il dottor Eric Rimm, professore di epidemiologia e nutrizione presso la Harvard T.H. Chan School of Public Health. Saltare i pasti e limitare severamente le calorie può essere pericoloso per le persone con certe condizioni, come il diabete. Alcune persone che prendono farmaci per la pressione sanguigna o malattie cardiache possono anche essere più inclini a squilibri di sodio, potassio e altri minerali durante periodi più lunghi del normale di digiuno.

La dottoressa Suzanne Salamon, capo associato di gerontologia al Beth Israel Deaconess Medical Center, affiliato ad Harvard, esprime un’altra preoccupazione: “Le persone che hanno bisogno di prendere i loro farmaci con il cibo – per evitare nausea o irritazione allo stomaco – potrebbero non fare bene il digiuno”.

Come ridurre gli effetti collaterali del digiuno intermittente

Entrare gradualmente in un piano di digiuno intermittente può aiutare il tuo corpo ad adattarsi, secondo McManus. “Riduci lentamente la finestra temporale per mangiare, in un periodo di diversi mesi“, consiglia.

Dovresti anche:

  • Continuare il tuo regime di farmaci come raccomandato dal tuo medico
  • Rimanere idratato con bevande senza calorie, come acqua e caffè
  • Scegliere un piano di digiuno modificato approvato dal tuo medico se hai bisogno di assumere farmaci con il cibo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi