Come prevenire e curare il gonfiore addominale

panciaCapita a tante persone di avvertire spesso la pancia gonfia, soprattutto in particolari condizioni. Un leggero gonfiore addominale è del tutto normale dopo un lauto pasto, ma dovrebbe scomparire nell’arco di poche ore. Se la pancia gonfia è invece un sintomo persistente o molto ricorrente, conviene valutare che non sia motivato da problemi di salute.

L’alimentazione

Molto spesso la pancia gonfia è correlata all’alimentazione e allo stile di vita: pasti sempre troppo abbondanti, accompagnati da scarsa attività fisica, possono causare molto spesso una digestione lenta e difficoltosa, che accompagna una persona per molte ore dopo i pasti. In alcuni casi oltre alla pancia gonfia questo problema è seguito anche da meteorismo ed eruttazioni continue. Una digestione molto lenta infatti causa il formarsi di gas all’interno dello stomaco e dell’intestino, che pian piano fuoriescono, causando i fenomeni sopra descritti. Quando si soffre di pancia gonfia dopo i pasti conviene valutare di diminuire le dosi di cibo che si assumono e valutare di consumare più pasti frugali nell’arco della giornata; una persona in buona salute dovrebbe fare 5 pasti ogni giorno, suddividendo così il cibo ingerito in dosi più congrue. Spesso il problema della pancia gonfia si risolve con il consumo regolare di yogurt o di altri prodotti probiotici, che permettono di migliorare la qualità e la quantità della flora batterica intestinale.

Le intolleranze

In molti casi la pancia gonfia è dovuta a diverse tipologie di intolleranze alimentari. La più nota è l’intolleranza al lattosio; chi ne soffre tende a produrre eccessive quantità di gas ogni volta che mangia qualsiasi cibo contenente lattosio, come latticini di vario tipo, che possono essere anche inseriti in modo occulto in alcune ricette. Per evitare di incorrere in questo problema conviene utilizzare cibi privi di lattosio, scegliendoli fra i tanti che oggi sono disponibili in tutti i negozi di alimentari. Anche la celiachia può causare gonfiore del ventre, ogni volta che si consumano cibi contenenti glutine. Quando la pancia gonfia si manifesta con grande frequenza spesso conviene effettuare dei test allergologici, per valutare la presenza di intolleranze o allergie ai cibi consumati quotidianamente.

Altre motivazioni

Possono esistere anche diverse altre motivazioni che portano ad avere un ventre sempre teso e gonfio. Le donne, in alcuni periodi della vita, possono soffrire di questo disturbo a causa delle modificazioni ormonali: la menopausa e la sindrome premestruale sono infatti spesso motivo di gonfiore addominale. Anche un elevato tasso di stress può causare la pancia gonfia, così come gli effetti collaterali di alcuni farmaci.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi