Come prevenire l’infertilità maschile

businessman-310819_960_720L‘infertilità maschile continua ad essere sempre più diffusa. E fin qui, è una cattiva notizia. La buona è tuttavia che secondo gli esperti sarebbe sufficiente prodursi in qualche buona regola per poter evitare ogni rischio.

Secondo quanto afferma la Società italiana di andrologia, secondo cui in Italia fino a 300 mila coppie devono fare i conti con l’infertilità, con la metà dei casi che riguarda proprio l’uomo, sarebbe sufficiente effettuare cinque pratiche “salva fertilità” di immediata applicazione, destinata agli adolescenti.

Per quanto concerne tali suggerimenti, il primo è certamente quello di effettuare periodicamente i controlli raccomandati da pediatri e da medici di famiglia, professionisti ai quali occorrerà rivolgersi non solamente in caso di necessità, quanto anche – e soprattutto – in termini di prevenzione.

Un altro consiglio particolarmente sentito riguarda il prestare la massima attenzione all’uso e all’abuso di sostanze dannose come alcol, droghe, fumo, doping, e curare l’alimentazione e l’attività fisica, elementi fondamentali per costruire un congruo benessere, e mettersi al riparo da patologie e conseguenze particolarmente sgradite per la salute del proprio corpo.

È inoltre consigliabile evitare l’eccesso di calore al livello dello scroto (ad esempio, è opportuno evitare di stare con il notebook sulle gambe per tanto tempo, e preferire sempre intimo di cotone ed evitare pantaloni con il cavallo stretto) e limitare sempre l’esposizione alle sostanze inquinanti.

Secondo gli esperti, sarebbe sufficiente seguire queste importanti cinque regole, di semplice applicazione, per potersi scongiurare o ridurre il rischio di andare incontro all’infertilità maschile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi