Il fumo e la salute

sigaretta noFumare fa male, ormai è cosa nota e testimoniata anche da varie ricerche svolte in tutto il mondo. La principale problematiche che riguarda l’insalubrità del fumo è dovuta al fatto che il fumatore inala delle sostanze combuste, derivate dalla bruciatura del tabacco contenuto nella sigaretta e della carta che lo avvolge. Oggi ci sono metodi per fumare molto meno dannosi, che permettono anche di riuscire a ridurre la dipendenza da nicotina in tempi abbastanza brevi.

Perché il fumo fa male

Fumare è un’attività dannosa perché nel fumo della sigaretta sono presenti diverse sostanze nocive per l’organismo umano. I costituenti principali sono monossido di carbonio, catrame e nicotine. I primi due nuocciono gravemente alla salute, soprattutto il catrame che aumenta la probabilità, per il fumatore attivo e passivo, di contrarre malattie all’apparato respiratorio. Nel fumo di sigaretta poi ci sono diverse sostanze irritanti, che cominciano la loro azione già a partire dalla bocca, per stimolare poi l’insorgenza di bronchite, enfisema e malattie respiratorie in generale. Il fumo è nocivo non colo per chi lo inala direttamente dalla sigaretta, ma anche per chi gli sta vicino, per questo in gran parte dei Paesi europei è vietato fumare nei locali pubblici.

Smettere di fumare

Per il fumatore non è così semplice smettere. La nicotina contenuta nel tabacco dà rapidamente dipendenza fisica, mentre il gesto di fumare dà quasi sempre dipendenza psicologica. Spesso i tentativi di smettere naufragano proprio a causa di queste dipendenze. In Italia i fumatori che riescono a smettere in modo definitivo sono circa 3 ogni 100 di coloro che cercano di farlo. Spesso si riesce a smettere, ma solo per brevi periodi, non appena si sene l’odore del fumo, si vede qualcuno fumare o si attraversa un periodo particolarmente stressante si ricomincia, a volte fumando più sigarette di prima.

Il fumo con le ecigs

La novità degli ultimi anni è la sigaretta elettronica. Molti fumatori utilizzano questi dispositivi per smettere, in quanto permettono di diminuire gradualmente la  nicotina contenuta in ogni boccata di quello che sembra fumo, ma in realtà è vapore. Le sigarette elettroniche diminuiscono drasticamente l’inalazione di sostanze nocive durante il fumo, soprattutto se si utilizzano prodotti di marca. Anche se il fumo con ecig non è totalmente esente da danni, è immensamente meno pericoloso di quello da sigaretta, soprattutto se si utilizzano alcuni dei migliori modelli di sigarette elettroniche oggi in commercio, di cui si parla in modo diffuso sul sito http://www.sigarettaelettronicasvapo.eu/le-migliori-sigarette-elettroniche/.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*